Organizzazioni tedesche, turche e spagnole che portano avanti progetti volti all’integrazione e all’accoglienza dei rifugiati e dei migranti in Europa sono state selezionate per condividere il premio Futuri Integrati di 150 000 euro, inoltre l’organizzazione semi-finalista del concorso 2015 attiva nella lotta contro gli sprechi alimentari vince un premio Impatto di ulteriori 50 000 euro.

CUCULA, la Macchina per essere un’altra persona, e il Progetto Triangolo virtuoso sono stati proclamati vincitori del concorso europeo 2016 per l’Innovazione Sociale.  Selezionati tra un totale di più di 1 000 candidati di 36 paesi i progetti hanno ricevuto un premio di 50 000 euro in occasione della cerimonia di premiazione svoltasi a Bruxelles il 27 ottobre c.a.

La tematica di quest’anno  “Futuri integrati” si prefiggeva di stimolare idee su come impostare l’accoglimento e l’integrazione dei rifugiati e dei migranti in Europa, consentendo loro di contribuire alla vita sociale, economica, culturale e politica dei paesi ospitanti. 

Il progetto tedesco vincente CUCULA si compone di un workshop pratico e di un programma educativo creati per e con i rifugiati e i migranti a Berlino. Il programma progetta, fabbrica, produce e vende prodotti basati sul concetto del designer italiano Enzo Mari e fornisce qualifiche tecniche nel campo della produzione di mobili. È affiancato da un programma educativo che comprende corsi di lingua tedesca, consulenze giuridiche e un supporto aggiuntivo per la preparazione di CV, di candidature a posti di lavoro e un’introduzione su come affrontare la vita quotidiana in Germania.

La Macchina per essere un’altra persona è un progetto spagnolo finalizzato a un’esperienza di diversità e di realtà virtuale al fine di ricreare, replicare  e condividere esperienze che permettano alle persone di mettersi nei panni di un rifugiato. Il progetto usa una “narrazione” audio pre-registrata per creare una storia e condivide questi incontri mediante una tecnologia di realtà virtuale a 360 gradi. Il progetto intende creare stazioni di archivi narrativi dei rifugiati e dei migranti in tutta Europa e nel mondo presso scuole, biblioteche, musei e altre istituzioni culturali.

Il progetto turco Triangolo virtuoso fa incontrare bambini siriani della scuola elementare con giovani studenti turchi sotto il coordinamento di uno studente universitario che assicura il tutoraggio, la consulenza e la condivisione linguistica. Il progetto aiuta a combattere la segregazione in Turchia e consente ai bambini rifugiati di apprendere più facilmente il turco, frequentare una scuola per riuscire infine a ottenere un lavoro o godere di altre opportunità future.  Il progetto intende creare partenariati tra le imprese private, il governo, le scuole e altri innovatori sociali per promuovere la coesione nella collettività e la solidarietà sin dalla tenera età.

Inge Missmahl, membro della giuria di Futuri integrati 2016 e Direttrice esecutiva di Ipso Cultural Context si è così espressa sul  concorso e sui vincitori:  È stato un vero e proprio privilegio essere membro della giuria del concorso europeo per l’Innovazione sociale 2016. Ciascuno dei semi-finalisti e dei finalisti presentava notevoli potenzialità per fare la differenza nell’interesse dei rifugiati e dei migranti che arrivano e vivono in Europa, ragion per cui non è stato facile selezionare i tre vincitori. 

Sono orgogliosa per tutti i progetti e per il loro iter all’interno del concorso, dalla fase di consulenza e tutoraggio presso l’accademia, fino alla creazione del piano operativo dettagliato e delle strategie per sviluppare e far maturare le loro idee. Mi congratulo con i vincitori per quanto hanno realizzato e guardo con ottimismo e speranza all’impatto collaborativo di Futuri integrati.

Oltre al vincitore di Futuri integrati, il concorso europeo per l’Innovazione sociale ha concesso anche un quarto “Premio Impatto” di 50 000 euro a Amate i vostri rifiuti, un’impresa sociale francese che lotta contro gli sprechi alimentari la quale ha fatto prova di un impatto significativo e misurabile in seguito alla sua partecipazione al concorso 2015 all’insegna di “Nuovi modi per crescere”.

Amate i vostri rifiuti collabora con le mense di aziende, scuole e ospedali e raccoglie rifiuti biologici che vengono trasformati in energia rinnovabile. Dall’aprile 2015 ha riciclato più di 137 tonnellate di rifiuti alimentari oltre a condurre ampi programmi educativi per aiutare le persone a riconoscere e prevenire gli sprechi. I membri della giuria sono rimasti impressionati dal duplice impatto del progetto: ambientale e sociale, nonché dal valido piano operativo dell’organizzazione.

Il concorso europeo per l’Innovazione sociale è stato organizzato per la prima volta nel 2012 in memoria di Diogo Vasconcelos, politico e innovatore sociale portoghese. Da allora, il concorso affronta ogni anno un tema nuovo, con l’obiettivo di affrontare ogni volta un problema diverso in Europa.

I tre vincitori dell’edizione 2016 e il vincitore del premio Impatto 2015 hanno ricevuto ciascuno un importo di 50 000 euro durante la cerimonia di premiazione tenutasi a Bruxelles il 27 ottobre.

Per tutti i dettagli sul concorso visitate il sito: bit.ly/2016diogochallenge


Seguiteci su Twitter: @EUSocialInnov #diogochallenge