Mercoledì 16 marzo, in occasione della presentazione delle startup vincitrici del bando “Startup in rete”, si è rinnovata la governance dell’incubatore di impresa FabriQ, la cui guida è stata affidata a Fondazione Brodolini e Impact Hub Milano anche per i prossimi 5 anni.

La presentazione delle 20 nuove startup e il via della rinnovata gestione di FabriQ

Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo Economico, Università e Ricerca, e il team di FabriQ, Incubatore di innovazione sociale del Comune di Milano, hanno presentano le 20 startup vincitrici del bando “Startup in Rete”. È avvenuto mercoledì pomeriggio, 16 marzo, durante un evento organizzato nella sede di FabriQ, in via Val Trompia a Milano.

L’ingresso delle nuove realtà imprenditoriali in FabriQ ne ha segnato simbolicamente il nuovo corso, la cui governance è stata affidata all’ATI (Associazione temporanea d’Impresa) composta da Fondazione Giacomo Brodolini, centro di ricerca culturale Europeo nel campo delle politiche del lavoro e sociali, e Impact Hub Milano, incubatore certificato di imprese sociali oltre che spazio di coworking appartenente ad una rete internazionale.

La gestione operativa dell’incubatore d’impresa del comune di Milano potrà così proseguire la sua crescita grazie agli stessi partner che ne hanno seguito lo sviluppo negli scorsi due anni.

Appena concluso con successo il percorso di incubazione delle giovani imprese partecipanti del secondo bando FabriQ, ne è cominciato così uno nuovo, della durata di 4 mesi e che vedrà protagoniste le 20 startup vincitrici del bando “Startup in rete”. Promossa dal Comune di Milano, la call aveva l’obiettivo di promuovere l’aggregazione di imprese attraverso differenti forme quali la creazione di partnership e la costituzione di contratti di rete, così da supportare i processi di riorganizzazione delle filiere e di incrementarne l’efficienza produttiva.

A partire dalle 17.00, dopo i saluti istituzionali dell’assessore Cristina Tajani, Fabio Sgaragli e Antonio Dell’Atti – rispettivamente Senior Advisor e Project Manager di FabriQ – hanno dato il benvenuto alle startup presentando le attività dell’incubatore, e Marco Nannini, Senior Advisor di FabriQ, ha delineato gli aspetti principali del percorso di accelerazione per le “Startup in Rete”. A seguire, i team invitati hanno presentato i loro progetti d’impresa.

Le 20 startup vincitrici, che godranno anche di un contributo economico, sono: 4C LegalAria, Book a Book, Cascina TorretteZonapp, Azionisti TutelatiIl Portale deRicambiMaam, MiaMovieday, On FireOstello GiovanileRun Time ProductionStart LearningKoral, Ab-OvoMy FoodyFind My Lost, FoodheroSharewood.