VI è mai capitato il sabato sera di non saper come riportare a casa la vostra auto?

Tra i vincitori della seconda edizione del premio FabriQ c’è una startup che risolve questo problema: Driver2Home!

“Driver2Home è un servizio di autista sostitutivo che riporta a casa con stile il cliente comodamente a bordo della sua stessa auto. Quante volte ci troviamo da una parte della città con la nostra macchina e siamo stanchi o “alticci” e vorremmo qualcuno che guidasse al nostro posto? E ogni volta, si presenta sempre il solito dilemma: prendere un taxi lasciando la macchina dove ci troviamo oppure rischiare e guidare lo stesso?

Driver2Home si posiziona sulla scia del concetto di sharing economy. In molti vorremmo un autista personale pronto a riaccompagnarci a casa qualora ne avessimo bisogno, ma il costo da sostenere sarebbe elevatissimo. Il nostro driver invece raggiungerà il cliente solo quando egli ne avrà bisogno portandolo nei suoi posti preferiti senza pensieri e pagandolo solo per il tempo utilizzato.
Basterà scaricare l’applicazione (disponibile a breve per iOs e Android), registrarsi e richiedere un nostro driver. In poco tempo il cliente verrà raggiunto, dando così inizio ad un’esperienza indimenticabile.
Anche il pagamento è elettronico, così come la gestione dei feedback, importante per aumentare sempre più il livello del nostro servizio.

I nostri driver sono tutti selezionati accuratamente. Essi devono avere caratteristiche ben definite e imprescindibili per garantirti un servizio professionale. Per permettere di vivere l’esperienza con ancora una maggiore tranquillità, abbiamo stipulato un’assicurazione ad hoc per i nostri clienti. Una copertura kasko sarà attivata per tutta la durata del servizio, andando a coprire i costi di un eventuale incidente e il possibile aumento di bonus malus sull’assicurazione dell’anno successivo.”