Quale applicazione possono avere le nuove tecnologie per migliorare cura, salute e benessere? Per trovare una risposta a questa sfida, AXA Italia ha nuovamente unito le forze con Impact Hub Milano per lanciare la seconda edizione della Impact Hub Fellowship dedicata quest’anno al tema dell’e-Health. La call rimarrà aperta fino al 19 aprile 2015 e per l’occasione abbiamo chiesto a Frédéric De Courtois, Amministratore Delegato di AXA Italia, di raccontarci le aspettative e l’impegno di AXA Italia a sostegno delle startup sociali.

Quali sono stati i risultati della Impact Hub Fellowship for Longer Lives, e cosa vi aspettate da questa nuova edizione?

Siamo estremamente soddisfatti dell’esito della precedente edizione: ci ha consentito di dare supporto a due giovani startup (ULife  e VIS) che stanno sviluppando con successo progetti molto interessanti. Anche quest’anno desideriamo sostenere l’innovazione sociale tramite lo sviluppo di idee imprenditoriali. La nostra vision è rivolta ad ampliare il concetto di protezione: come assicurazione, infatti, abbiamo uno sguardo di lungo periodo e siamo interessati a far crescere oggi iniziative che miglioreranno la vita delle persone domani.

 Come mai la scelta di dedicare la seconda Impact Hub Fellowship al tema dell’e-Health? 

Dopo il successo della Fellowship sulla longevità, abbiamo scelto di focalizzare la nuova Fellowship su due temi che hanno sempre più impatto nella vita delle persone: la salute e il benessere. La capacità di creare prodotti ed erogare servizi con modalità innovative, più flessibili, efficienti e meno costose, è una delle maggiori sfide della società contemporanea, che si trova ad affrontare problemi complessi con risorse decrescenti, con la conseguenza che il peso ricade spesso sui singoli e sulle famiglie. Convinti delle importanti opportunità che la rivoluzione tecnologica può offrire in termini di miglioramento delle cure, prevenzione e salute, abbiamo voluto supportare le startup nel trasformare le loro buone idee in progetti imprenditoriali che possano contribuire al miglioramento della vita delle persone.

Che caratteristiche devono avere i progetti e i team che state cercando?

Cerchiamo idee che siano in grado di utilizzare le nuove tecnologie per creare impatto positivo nell’ambito della salute e del miglioramento degli stili di vita. Per noi questo significa far crescere progetti dalle solide basi imprenditoriali, che abbiano team validi e motivati e propongano soluzioni scalabili. Ci auguriamo di trovare anche quest’anno lo spirito e la progettualità che abbiamo visto in tutti i partecipanti della scorsa edizione. 

Perché un’organizzazione come AXA ha deciso di lavorare insieme a Impact Hub Milano per sostenere le startup sociali?

Crediamo che essere al fianco di un ecosistema di startup innovative possa aiutarci a conoscere più a fondo e anticipare i bisogni delle persone, dando ulteriore impulso alla nostra vocazione di protezione e gestione dei rischi nel lungo periodo. Impact Hub ci ha dimostrato di essere il partner giusto per affrontare questa nostra missione: siamo convinti che con loro riusciremo ad individuare soluzioni in grado di trasformare il cambiamento in opportunità e a dare il nostro contributo allo sviluppo dell’innovazione sociale e dell’imprenditorialità giovanile nel nostro Paese.