MostraMi è un progetto interessante e come tale difficile da definire. Nato dai sogni adolescenziali mai realizzati di 3 amici, Elisa, Sandro e Emanuele, che per ‘best practice‘ e influenze di varia provenienza hanno scelto di laurearsi tutti in economia, è diventato una vera e propria galleria d’arte contemporanea on-line. Un laboratorio dove si riuniscono giovani artisti a diversi livelli e di diverse discipline, perché i sogni mancati dei fondatori erano tutti ambientati nel mondo dell’arte. Ma la possibilità di realizzare i sogni non è persa sul campo, perché se loro hanno già scelto la loro vita accademica e lavorativa non vuol dire che tutto sia perduto.

Aiutare gli altri è sempre possibile e spalleggiarli nel realizzare i loro sogni, senza dimenticarsi di ‘guadagnare la pagnotta’ per vivere, non è così impossibile. Il bivio è lo stesso di fronte al quale prima o poi ci troviamo tutti: scegliere tra la, faticosa, possibilità di realizzare il proprio sogno a qualsiasi costo e il ‘best practice‘. E il bivio è ancora più difficile da affrontare se non sei in condizioni sociali adeguate. Proprio qui entra in gioco MostraMi composta da giovani artisti, che vanno da pittori a street artist, da scultori a fotografi, che oggi è un progetto artistico culturale non profit con 460 artisti, 6 collaboratori, 10 imprese e 2 gallerie, ma questo è solo l’inizio assicurano i fondatori!

Quattro sono i valori su cui si fonda tutto il progetto, democratizzazione dell’arte, fine sociale, coinvolgimento diffuso e approccio glocal. Per ogni progetto si sceglie un tema attorno a cui far ruotare tutta l’arte di MostraMi. La legalità è la topic di questa edizione. Giovedì 22 Novembre sera al HUB di Milano sono stati presentati i risultati del survey proprio sul tema a cui hanno risposto oltre 1200 giovani di tutta Italia under 30.

Questa l’apertura e il tema del workshop Giovani e Legalità, seconda fase della quinta edizione di MostraMi a Milano. Sono intervenuti con le loro testimonianze Roberta Mauri, figlia dell’imprenditore Ambrogio Mauri, Francesca Barra, scrittrice, giornalista, conduttrice per la radio e per la tv, l’avvocato Umberto Ambrosoli, figlio dell’Avv. Giorgio Ambrosoli, Sergio Tramma, dell’Università Bicocca di Milano, e Flavio Tranquillo, giornalista e scrittore, oltre ad alcuni giovani artisti. Proprio sulla base di quanto emerso da questa serata venerdì mattina i giovani artisti di MostraMi hanno lavorato per la realizzazione di opere collettive per il MostraMi Factory.

Il risultato di questo laboratorio è stato esposto il sabato e la domenica successivi al CAM Garibaldi Falcone – Borsellino dove gli artisti hanno continuato la loro performance in live.

Impact Hub Global

Impact Hub Global

We believe a better world evolves through the combined accomplishments of creative, committed, and compassionate individuals focused on a common purpose.