Si è concluso EASII  “Easing Access to Social Impact Investments”, il progetto curato da Fondazione Giacomo Brodolini e Impact Hub Milano, partner che lavorano in sinergia per FabriQ, l’incubatore di innovazione sociale del Comune di Milano. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del Programma europeo per l’occupazione e l’innovazione sociale “EASI” (2014-2020).

Il progetto è durato 16 mesi (dicembre 2016-marzo 2018) e ha visto la realizzazione di un percorso di pre-accelerazione per 20 startup operanti su tematiche di impatto quali ad esempio la salute e cura alla persona; agrifood; sharing economy; smart city; istruzione.

7 il numero delle startup selezionate e che hanno avuto la possibilità di partecipare ad un percorso di accelerazione realizzato grazie anche al supporto del Comune di Milano: lezioni di gruppo, incontri one-to-one e workshop culminato con Investor Day – svoltosi il 2 marzo scorso – ovvero una giornata aperta a potenziali investitori e interessante vetrina per le realtà imprenditoriali selezionate.

A termine del progetto è stato realizzato un manuale che getta le basi per il raffinamento del modello di business e delle attività future dell’incubatore FabriQ. Tre gli assi su cui verte la ricerca:

  1. Attività sul territorio per la formazione imprenditoriale dei giovani nelle scuole superiori, per la generazione di idee e la creazione di comunità creative;
  2. La definizione di una metodologia standard per il supporto all’investment readiness a marchio FabriQ;
  3. Attività per la connessione di ecosistemi per l’innovazione a livello internazionale, attraverso la promozione di scambi e la partecipazione attiva a piattaforme aperte.

Autori della pubblicazione sono: Antonio Dell’Atti (Fondazione Giacomo Brodolini), Fabio Sgaragli (Fondazione Giacomo Brodolini), Claudia Fasolo (Impact Hub Milano), Marco Fabio Nannini (Impact Hub Milano).

Il manuale è disponibile sia in italiano che in inglese ed è consultabile ai seguenti link:

EASII_report_ITA

EASII_report_ENG

EASII banner