La Commissione Europea pubblica un concorso da 150 000 EUR per valorizzare i cambiamenti tecnologici

L’edizione 2017 del concorso europeo per l’innovazione sociale, dedicata al tema “Rilanciare la parità” premierà con 50 000 EUR ciascuna le tre idee più meritevoli per la diffusione dei vantaggi dei cambiamenti tecnologici in Europa 

Oggi, ad Atene, la Commissione europea ha inaugurato ufficialmente l’edizione 2017 del concorso europeo per l’innovazione sociale, al fine di “rilanciare” la parità e plasmare la nostra società futura incoraggiando i cittadini europei a presentare nuovi ed energici approcci per l’inclusione digitale, l’economia collaborativa, la connettività e lo sviluppo delle competenze.

Schermata 2017-02-28 alle 14.15.02La Commissione europea invita gli europei a proporre strumenti, servizi e modelli innovativi che permettano a tutti nella società di acquisire le competenze adeguate e cogliere le numerose opportunità offerte dalle tecnologie e dalla rivoluzione digitale.

Il concorso europeo per l’innovazione sociale è stato organizzato per la prima volta nel 2012 in memoria di Diogo Vasconcelos, politico e innovatore sociale portoghese. Da allora, il concorso affronta ogni anno un tema nuovo, con l’obiettivo di trattare ogni volta un problema diverso in Europa.

L’inaugurazione si è svolta quest’anno presso il Museo Benaki ad Atene e ha riunito interessanti innovatori sociali provenienti da tutta l’Europa. Alla cerimonia di apertura sono intervenuti esperti che lavorano in Grecia e non solo, fra cui OpenLab Athens, Ondula, OuiShare, Fairmondo, nonché ImpactHub Athens e Nesta.

Amalia Zepou, vicesindaco di Atene, ha dichiarato: “La crescente disparità di reddito, il trasferimento del mercato del lavoro e la digitalizzazione hanno determinato un cambiamento significativo tuttora in corso in Europa, del quale abbiamo avuto esperienza diretta qui in Grecia. Tuttavia, ora è più evidente che mai che l’innovazione sociale può fungere da catalizzatore per cambiamenti positivi e nuovi approcci in tutta l’Europa. Sono orgogliosa di inaugurare l’edizione 2017 del concorso europeo per l’innovazione sociale ad Atene e confido nella creatività degli europei per proporre risposte a queste sfide.”

Le società europee si stanno trasformando rapidamente a causa dei cambiamenti tecnologici. Le imprese digitali e basate sulle TIC, le industrie creative, l’industria manifatturiera ad alta tecnologia e i servizi ad alta intensità di conoscenze stanno creando sempre più valore per l’economia, guidando e sfruttando il progresso tecnologico, ma producono anche un impatto significativo sul mercato del lavoro.

Nell’ambito del concorso si cercano piccole e grandi idee innovative provenienti da cittadini di tutta l’Europa, che credono nella costruzione di un’economia realmente inclusiva e nella valorizzazione delle capacità e delle tecnologie per colmare il divario presente nella nostra società.

La Commissione europea è alla ricerca di strumenti, servizi e modelli innovativi che possano fornire a tutti nella nostra società le capacità necessarie per integrarsi e competere in un’economia che sta cambiando. Le idee possono riguardare anche, ma non solo:

nuove tecnologie e modelli imprenditoriali che rendono l’economia digitale più inclusiva o che si avvalgono di soluzioni collaborative per ridurre le disuguaglianze;

innovazioni che consentono alle persone svantaggiate di partecipare pienamente all’economia digitale e di ottenere un reddito svolgendo un lavoro o creando un’impresa;

iniziative che conferiscano alle persone che rischiano di essere escluse dal mercato del lavoro le competenze adeguate per plasmare l’economia basata sulla conoscenza, quali la creatività, la capacità di comunicare o di risolvere problemi;

soluzioni per sostenere e proteggere i lavoratori a bassa retribuzione/scarsamente qualificati in un mercato del lavoro in evoluzione.

Il concorso è aperto a imprenditori, innovatori sociali, studenti, designer, artigiani digitali, appassionati di tecnologia, educatori, singoli, gruppi e organizzazioni di tutta l’Unione europea e dei paesi partecipanti al programma europeo Orizzonte 2020.

Il concorso aiuterà le idee e i progetti più innovativi a produrre risultati sostenibili. A luglio i trenta semifinalisti, scelti tra i candidati più promettenti, saranno invitati ad un’accademia dell’innovazione sociale a Madrid per sviluppare ulteriormente le loro idee.

I tre progetti migliori riceveranno un premio di 50 000 EUR ciascuno durante la cerimonia di premiazione che si terrà a Bruxelles nell’ottobre 2017.

Le domande di partecipazione possono essere inviate fino al 7ºaprile (entro le ore 12, ora di Bruxelles). Per ulteriori informazioni: http://ec.europa.eu/growth/industry/innovation/policy/social/competition_it.

Per eventuali domande sulla partecipazione al concorso si prega di scrivere al seguente indirizzo e-mail: info@socialinnovationprize.eu


Segui su Twitter: @EUSocialInnov #diogochallenge