Finalmente è ufficiale… Dopo Milano, Firenze, Roma, Siracusa, Bari, Trieste e Rovereto la rete internazionale Impact Hub arriva anche a Torino! Il giovane team piemontese ha lavorato in questi mesi in stretto contatto con Impact Hub Milano, Sister Hub di riferimento, per creare le basi di un ecosistema in grado di sostenere e promuovere l’innovazione sociale in città, aggiudicandosi così lo status di Candidate e l’esclusiva per aprire un nodo del network sul territorio. L’appuntamento del 5 Marzo per raccontare i prossimi passi del progetto è già sold out, che Torino stesse aspettando proprio questo? Lo abbiamo chiesto al team dell’associazione Innovo, l’anima dietro a questa nuova avventura.

Come e perché è nata l’idea di portare Impact Hub a Torino?

L’idea nasce dall’incontro di un gruppo di giovani professionisti con esperienza in diversi settori, dalla finanza aziendale al fundraising in ambito non profit, dalle risorse umane al microcredito, che in comune hanno una gran voglia di sviluppare un progetto utile al territorio e che ne valorizzi al meglio le numerose competenze.

Tramite la nostra rete di relazioni ed amicizie universitarie, uno dei co-fondatori è entrato in contatto con il network di Impact Hub ed ha man mano coinvolto il resto del team raccontando la bellezza di questa organizzazione internazionale e il potenziale che avrebbe sprigionato in una città come Torino.

Infine, noi tutti pensiamo di aver ben compreso il momento storico che sta vivendo l’Italia e Torino in particolare: un momento in cui sono i singoli cittadini a fare un passo avanti e a sviluppare iniziative che oltre al loro bene facciano anche il bene della comunità. Abbiamo tutti ritenuto che fosse nostro dovere provare far qualcosa di positivo e il progetto Impact Hub riteniamo rispecchi questa nostra idea.

Quali sono state finora le risposte della città e cosa vi aspettate nei prossimi mesi?

La città di Torino ha reagito fin da subito con grande entusiasmo alla nostra iniziativa per creare un Impact Hub. Torino è oggi di fronte a importanti sfide sociali, generate dalla crisi economica globale ma anche dalla particolare fase di rinascita e trasformazione dopo il periodo di sviluppo industriale.

Risposte e soluzioni innovative stanno nascendo con grande fermento nella comunità locale, ma non vi è ancora un’entità stabile e riconosciuta il cui obiettivo sia quello di stimolare, aggregare e valorizzare lo sviluppo di iniziative sostenibili per un impatto positivo nella società. Portare Impact Hub a Torino significa da un lato sostenere la comunità esistente di imprenditori sociali, dall’altro guidare lo sviluppo di una nuova cultura imprenditoriale sociale.

Il primo community event, realizzato lo scorso luglio, ha riunito 150 persone, un pubblico ben più numeroso delle aspettative, e 4 speaker di rilievo, tra cui Torino Social Innovation, il soggetto istituzionale preposto dal Comune alla promozione delle iniziative in ambito di innovazione sociale, ed uno dei fondatori di Impact Hub Madrid.

Il nostro team ha con estremo piacere ricevuto diverse manifestazioni di interesse a collaborare e ad entrare a far parte del network Impact Hub nel corso dei mesi successivi.

Qual è il link con Milano e con la rete internazionale?

Torino e Milano, considerata la vicinanza geografica ed il substrato imprenditoriale e finanziario comune, hanno una naturale propensione a collaborare e creare sinergie.

In qualità di Sister Hub, Impact Hub Milano, sarà per il nostro team un punto di riferimento e confronto fondamentale che ci guiderà nel nostro percorso di candidatura.

In ottica futura, consideriamo che molti professionisti milanesi e torinesi gravitano giornalmente tra le due città per motivi lavorativi. Avere un Impact Hub sia a Torino sia a Milano  potrà offrire loro servizi e supporto alle loro iniziative.

La rete internazionale costituisce la linfa vitale di cui Torino ha bisogno per rispondere alle esigenze delle tante iniziative innovative e imprenditoriali attive nella città che non aspettano altro di trovare i canali e gli strumenti giusti per poter ampliare i proprio orizzonti.

È proprio questo, a nostro parere, il vero valore aggiunto che Impact Hub potrà portare alla città, dove ancora manca un’apertura verso il mondo, nonostante le forti potenzialità e spinte delle iniziative locali.

Quali sono i prossimi step che vi vedranno impegnati per passare da Candidate ad aprire le porte di Impact Hub Torino?

Il primo passo è sicuramente l’evento del 5 marzo, che abbiamo organizzato per celebrare l’ingresso nella fase Candidate, per condividere con le persone interessate le prossime attività e per raccontare come la community può contribuire alla realizzazione di questo progetto.

Il nostro obiettivo, infatti, è di sviluppare un vero e proprio percorso di co-creazione in cui chiunque sia competente o anche solo appassionato ad argomenti rilevanti per il progetto Impact Hub, possa dare il proprio supporto nella forma che ritiene più opportuna. I vari momenti di co-creazione che andremo a realizzare toccheranno temi quali l’edilizia e il design sostenibili, i social media e la gestione delle community, la realizzazione di progetti di incubazione e accelerazione d’impresa, l’organizzazione di eventi e la creazione di un network locale di partner.

Questi eventi a tema avranno i seguenti obiettivi:

  1. l’identificazione di uno spazio aderente al modello di Impact Hub e allo stesso tempo in linea con le esigenze della community
  2. la strutturazione di una rete di partnership e collaborazioni con organizzazioni e singoli professionisti con cui condividiamo gli stessi valori che apportino le loro esperienze e competenze ad un progetto di interesse comune
  3. la costruzione di una community locale che ci accompagni nel percorso che condurrà all’apertura dell’Impact Hub di Torino e che diventi il suo primo fruitore in un’ottica di ecosistema che si migliora continuamente al suo interno.

Una volta concluso questo percorso avremo tutti gli elementi per modellare al meglio Impact Hub ai bisogni della realtà torinese e non dovremo far altro che aprire le porte di uno spazio di condivisione e ispirazione costruito ad immagine e somiglianza di coloro che ne saranno i protagonisti: gli Hubbers.

Vi aspettiamo!

L’ Impact Hub Candidate team di Torino – Paolo, Laura, K, Stroffo, Laura, Ale, Davide