Expo 2015 si avvicina e tra padiglioni e iniziative che crescono in città è quasi impossibile non accorgersene. E se da Maggio a Ottobre cittadini e visitatori avranno l’imbarazzo della scelta su cosa fare, sarà anche grazie alle tante organizzazioni e associazioni che contribuiranno a dare vita in quei mesi agli spazi pubblici (e non) di Milano.

Nella community di Impact Hub Milano c’è in realtà chi lavora già tutto l’anno per attivare la città e aprire nuovi orizzonti di condivisione, socialità e creatività. Come cogliere allora l’opportunità di Expo 2015 per generare un impatto ancora maggiore?

Uno degli strumenti a disposizione è il palinsesto ufficiale degli eventi “Fuori Expo” che avranno luogo durante i sei mesi. Per capire come candidarsi e aggiudicarsi il logo istituzionale abbiamo incontrato il team di Expo in città, il progetto del Comune di Milano e della Camera di Commercio creato per coordinare e promuovere le tante attività e facilitare l’incontro tra domanda e offerta di spazi e servizi.

Qual è l’iter per comunicare i propri eventi e iniziative all’interno del calendario ufficiale?

Accedendo al sito di Expo in città è possibile presentare online la candidatura di una o più attività seguendo questi step:

  1. Registrati sul sito cliccando sul bottone “login” in homepage
  2. Vai alla sezione “Presenta e gestisci i tuoi eventi”
  3. Clicca sul bottone “Crea un nuovo evento” e compila la scheda descrittiva generale (ti verranno richiesti titolo e descrizione, finalità e attività previste, tempi, costi e comunicazione, finanziamenti e risultati, contatti)
  4. Una volta inserite tutte le informazioni clicca sul bottone “Crea e gestisci un nuovo appuntamento” per inserire i dettagli dell’attività che vuoi promuovere e finalizza poi la candidatura cliccando sul bottone “Crea”
  5. Se l’evento proposto supera il processo di valutazione da parte del team di Expo in città, verrà inserito nel palinsesto offrendo così la possibilità agli organizzatori di utilizzare il logo ufficiale nella propria comunicazione
  6. Anche se non ci sono scadenze per la presentazione degli eventi, prima vengono definiti tutti gli elementi e presentate le candidature e prima è possibile vedere prima le proprie iniziative promosse all’interno del calendario

Quali sono i criteri di valutazione delle candidature?

Il requisito fondamentale è che le attività abbiano una ricaduta positiva sul territorio in termini di attrattività. La preferenza sarà data poi a eventi d’interesse internazionale e di più ampio respiro, economicamente sostenibili e a basso impatto ambientale, meglio se promossi da più realtà aggregate, provvisti di un piano di comunicazione e sponsorship o patrocini e supportati da risultati raggiunti in edizioni precedenti.

Quali sono i temi degli eventi che comporranno il programma di Expo in città e in cui verranno inseriti gli appuntamenti?

Le aree su cui si concentra il calendario “Fuori Expo” sono dieci e comprendono:

  1. Performance, tutte le attività di teatro e musica
  2. Art, le proposte per mostre e iniziative nei musei
  3. Media, gli eventi dedicati alle diverse forme di comunicazione
  4. Creativity & Style, tutti gli appuntamenti legati alle industrie creative
  5. Leonardo, le iniziative che avranno come protagonista Leonardo, figura chiave di Expo 2015
  6. Kids, le attività per i bambini
  7. Wellbeing, tutto ciò che riguarderà il benessere, lo sport e in generale il divertimento
  8. Science, gli approfondimenti di cultura scientifica
  9. Città Mondo, le iniziative dedicate alla convivenza tra diverse culture all’interno di una comunità multietnica
  10. Feed the Planet, il tema di Expo 2015, per tutte le idee e i progetti pensate per il futuro del pianeta

Dove si possono trovare maggiori informazioni?

Per dubbi e domande al volo, sul sito di Expo in città è possibile consultare i tutorial o la sezione FAQ. Da mercoledì 26 è inoltre disponibile lo Sportello fisico Manifestazioni Expo in Città, nato per offrire informazioni, consulenza e supporto amministrativo, logistico e organizzativo sotto un unico tetto: la stanza 348, al terzo piano di via Pecorari 3. La sfida? Ridurre interlocutori, file e tempi e rendere il lavoro più facile a associazioni e organizzazioni.

Per la community di Impact Hub Milano c’è inoltre la possibilità di organizzare un incontro direttamente con il team di Expo in città, per raccogliere feedback utili a migliorare processi e procedure a partire dal confronto con chi è impegnato ogni giorno a rendere più viva e partecipativa la città.