Tra le storie di collaborazione e impatto cresciute nella cucina di Impact Hub Milano c’è anche quella di Paola Neglia, esperta di spazi e benessere grazie a una professione ancora di nicchia come quella della consulente Feng Shui. Il suo segreto? L’appartenenza alla community per colmare i propri gap e mettere a fuoco qual è l’impatto positivo della propria professione! Questa è la sua ricetta di successo.

Ingredienti

Paola Neglia

Progetto: Living Naturally

Professione: Consulente e insegnante Feng Shui

Specialità: #wellbeing #ambiente #etica

 

Sono arrivata a Impact Hub nel novembre del 2011. Una mia cliente me lo aveva segnalato perché cercavo spazi per presentare il mio lavoro, fare conferenze e corsi e ho subito pensato di essere nel posto giusto.

Sono una persona a cui piace collaborare e condividere e per me questo è Impact Hub in breve, quindi non ci poteva essere e tutt’ora non c’è posto migliore per me.

Una delle cose che preferisco, forse perché siamo in Italia, è che in Impact Hub le cose più belle e di condivisione ruotano attorno al cibo. Il progetto di collaborazione tra Impact Hub Milano e me è nato con una chiacchierata a pranzo. L’incontro con Christian Moggi, un Hubber che mi ha aiutato con i video per il mio sito, è nato durante un Hub Morning, un momento di formazione a colazione. La presentazione alla community del mio lavoro e della collaborazione con Impact Hub Milano è stata in una Soul Salad. E gli Impact Weekend, dove si hanno delle grandi occasioni di trovare altre persone che possono diventare utili al tuo lavoro, iniziano con un brunch in cui ognuno porta qualcosa e aiuta magari ad apparecchiare. In qualche modo c’è sempre una condivisione o una collaborazione.

Da quando sono entrata a far parte della community nella mia vita è cambiato tantissimo, sia a livello professionale che personale.

Sono arrivata in Impact Hub con una professione poco capita e di nicchia, ma il fatto di appartenere al network mi ha permesso di divulgarlo, di lavorarci e di presentarlo al mondo in modo professionale e credibile.

Grazie a Impact Hub ho capito come si muove il mondo adesso a livello sociale e lavorativo e ho scoperto molte cose. Ci sono tante persone nella community che hanno progetti fantastici che non mi sarei mai immaginata, e vedere tutti così impegnati nello svilupparli, crederci e riuscirci è una grande fonte d’ispirazione oltre a farmi sentire meno sola. Nonostante conosca bene il mio lavoro come consulente e insegnate di Feng Shui, grazie a Impact Hub ho scoperto e migliorato tutte gli altri aspetti che servono per sviluppare una professione e portare avanti un progetto: come seguire i media, fare un sito Internet, quale taglio dare alla propria comunicazione, come cercare persone con cui collaborare… Emergere attualmente non è facile e pensare di farlo da soli è ancora più difficile. Appartenere a Impact Hub ti aiuta a riempire i tuoi gap. È inquantificabile quanto mi ha insegnato e mi ha dato appartenere a questa rete, anche solo con leggere le proposte, i sogni, i successi che vengono condivisi quasi quotidianamente sulla piattaforma interna HUBnet.

Personalemente penso che mi manchi ancora tanto per propormi al meglio e sviluppare ancor di più il mio progetto, ma nella community so dove posso attingere per sviluppare ciò che mi manca.

In questo anni ho sviluppato diverse collaborazioni di valore all’interno della rete sia con Impact Hub Milano che con alcuni Hubbers che mi hanno fornito un supporto per il mio progetto o che si sono affidate a me per una consulenza o addirittura intraprendere un percorso anche di sviluppo personale. Tramite l’analisi dello spazio dove vivi o lavori si può comprendere dove è il tuo blocco e con modifiche nello spazio si attuano anche cambiamenti interiori che aiutano a portare avanti i propri progetti, e magari anche potenziarli. Riuscire a far sì che ognuno possa mettere a punto la propria macchina per percorrere la strada che ha deciso di intraprendere penso non sia poca cosa, soprattutto perché chi fa parte della community porta avanti progetti con grande impatto sociale o ambientale ed è molto che il mio lavoro possa sostenerli.

La prima volta che sono entrata in Impact Hub mi sono sentita subito accolta e sono rimasta sorpresa di trovare più di quanto immaginavo. Sono arrivata pensando di trovare spazi, invece ho trovato un luogo per sviluppare progetti e poter chiedere aiuto, collaborare, condividere, scoprire nuove idee, risorse e persone. Il punto più forte sono proprio le persone e il progetto in sé. Oggi ho la sensazione di essere un qualcosa di più grande, ancora più professionale e con più voglia di avere un “impatto positivo”.