Un team di Hubbers milanesi ha vinto il primo premio di Appathon by Unicredit.

 

Sabato 21 e domenica 22 giugno la sede milanese di UniCredit Tower ha ospitato il primo Appathon organizzato dall’istituto bancario che ha visto la partecipazione di 140 giovani che si sono impegnati nello sviluppo di app in ambito finanziario.

75 sviluppatori, 50 web designer e 14 esperti di marketing dei servizi finanziari, divisi in 35 team di lavoro multidisciplinari provenienti da tutta Italia e assistiti da 27 Mentor di UniCredit hanno dato vita a un’appassionante maratona.

Tra il team dei vincitori c’erano anche i nostri Hubbers Roberto Casanovi, Davide Jones e Kanako Tada che si sono aggiudicati il primo premio di 10.000 euro, sviluppando Hatly, un’app di educazione al risparmio quotidiano che coniuga le funzionalità della “lista dei desideri” e del crowdfunding.

 

Curiosi di saperne di più? Ecco un’intervista a Roberto e Davide:

 

Cos’è Hatly e come funziona?

Hatly è un’app che unisce il concetto di wishlist con il crowdfunding e l’educazione al risparmio. L’idea nasce dall’espressione inglese “to pass the hat” (fare la colletta). L’utente è in grado di creare una propria lista di desideri (denominati “Hat”) a cui i suoi amici e conoscenti possono contribuire donando soldi. E’ anche possibile stabilire piccole ricompense, esattamente come avviene nei grandi sistemi di crowdfunding come Kickstarter e Indiegogo. Inoltre l’utente può decidere di accumulare soldi per un proprio Hat, ogni volta che desideri mettere da parte una certa somma per il suo obiettivo.

 

Com’è nata l’idea?

Abbiamo deciso fin da subito di orientarci verso l’educazione finanziaria (uno dei due temi proposti). L’idea è arrivata pochi giorni prima dell’evento dal nostro grafico. Benché esistano app simili o che incorporano alcuni aspetti di Hatly, non esiste ancora un’app di riferimento in questo settore, e questo ci ha spronati a provare in questa direzione.

 

Cosa farete con i 10.000 euro che avete vinto?

Non abbiamo niente di particolare in mente, penso che ognuno li userà per cose diverse. Noi due ne destineremo una parte all’acquisto di nuovi device e tool per lo sviluppo e la programmazione. Davide ha intenzione di pagarsi parte del suo prossimo viaggio in Giappone a novembre.

 

Per conoscere tutti i vincitori di Appathon seguite il link: www.unicredit.it/appathon/Le24orediAppathon.html

 

vita_sgardello