Ci chiamiamo Sara, Irene e Davide e a luglio 2012 abbiamo deciso di creare la nostra attività di catering eitco.

Ognuno di noi aveva esperienze nel campo della ristorazione e nell’organizzazione di eventi e abbiamo voluto farle confluire in un nostro progetto. E’ nata cosi Madeleine, un’azienda che vede cucina ed eticità come protagonisti. Questo per noi vuole dire qualità, valorizzazione del territorio in cui viviamo, filiera corta, km 0, rispetto per la stagionalità degli ingredienti, un ridotto impatto ambientale e l’impiego di processi artigianali di lavorazione. Siamo una squadra giovane e dinamica e ci piace pensare che eleganza e cucina possano creare momenti di convivialità speciali, dai banchetti alle attività di team building.

In che maniera il vostro progetto rende il mondo migliore?

Ci impegniamo ogni giorno a trasmettere, anche grazie a corsi di cucina pratici, l’importanza di sapere cosa mangiamo. Il risultato è una consapevolezza maggiore di quello che si consuma: i bisogni nel campo della ristorazione sono sempre più specifici (si pensi all’alimentazione vegana e vegetarina, alla celiachia, etc.) e l’unico modo per soddisfarli è conoscere, dal produttore al consumatore, ogni prodotto e ogni processo. Inoltre sappiamo perfettamente come ogni azione coinvolge ambiente e persone: le nostre scelte sono consapevolmente etiche, nel rispetto del mondo che ci circonda. Questo si traduce in collaboriazioni con alcune OLNUS per l’inserimento lavorativo di persone con disabilità, e nell’impegno di valorizzare i piccoli produttori, cuore pulsante del nostro territorio.

Qual’è stato il vostro momento di maggior difficoltà?

Sicuramente in fase di start-up i momenti di maggiore difficoltà sono legati al reperimento dei fondi necessari per l’avvio dell’attività. Passato lo sconforto, ci siamo rimboccati le maniche, consapevoli che un’impresa giovanile e a maggioranza feminile non poteva non trovare i canali giusti per partire. E così è stato: partecipazione a corsi e bandi, oltre all’aiuto delle persone che credono in noi, hanno permesso la creazione di Madeleine.

E il maggior successo?

La soddisfazione del nostro lavoro è vedere, giorno dopo giorno, il feedback dei nostri clienti e collaboratori.I nostri servizi sono sempre personalizzati, e creare rapporti di fiducia e collaborazione è un requisito fondamentale che ci gratifica costantemente.

Perché fate parte del HUB?

La nostra cuoca, Sara, era già Hubber, ed è stato quindi un naturale proseguimento contare su una nostra partecipazione come Madeleine. Vogliamo continuare a confrontarci con altre realtà, con idee e persone nuove. Solo con la creazione di una rete si può migliorare e ideare. E quale posto migliore se non l’HUB?

 

Impact Hub Global

Impact Hub Global

We believe a better world evolves through the combined accomplishments of creative, committed, and compassionate individuals focused on a common purpose.