Sono Daniele Domenico Vasapollo, laureando presso l’Università L.Bocconi. Un anno fa insieme a 6 amici ho fondato SuperNova Culture, associazione di promozione sociale che opera prevalentemente in Umbria con lo scopo, ambizioso, di stilare un nuovo “codice etico condiviso del cittadino”. In questo primo anno di attività abbiamo organizzato diversi progetti ed eventi trattando tematiche come il rispetto ambientale, la solidarietà e l’antimafia. Proprio quest’ultimo è il tema al quale mi sono dedicato negli ultimi mesi, grazie ad esperienze con associazioni e a corsi di formazione ai quali ho partecipato.
Durante i mesi ad HUB Milano, ho avuto l’opportunità di conoscere Sandro Aglialoro ed il suo progetto MostraMi. Con lui e con il team è nata una collaborazione per l’ edizione di Giovani artisti danno luce alla legalità. Il mio compito consiste nella realizzazione e diffusione di un survey on-line. “Cos’è oggi la legalità?” “Come viene intesa dai giovani?” sono queste le due principali domande alle quali proveremo a dare risposta attraverso il questionario che sarà somministrato dal 17 ottobre al 2 novembre a giovani italiani under 30. Sarà inoltre volto a sondare la sensibilità e la conoscenza che questi hanno sul fenomeno mafioso, oltre a rivelarsi un momento di “co-creazione”, in quanto non solo l’output del questionario sarà
studiato e funzionerà da indirizzo e stimolo per i giovani artisti di MostraMi, ma allo stesso tempo ogni intervistato avrà la possibilità di aggiungere un proprio pensiero o una frase/citazione attinente al tema che
verrà poi utilizzata all’interno dell’installazione artistica finale del progetto. L’invito a tutti gli Hubber under 30 è di correre e “dire la loro” :www.surveymonkey.com/s/MostraMi

In che maniera il tuo progetto rende il mondo migliore?

Il questionario on-line è volto ad individuare una “definizione condivisa” del concetto di legalità che i giovani hanno. Capire la conoscenza degli under 30 sul tema generale della legalità e nello specifico sui temi dell’antimafia è di fondamentale importanza nella lotta alle mafie. Questa indagine ci permetterà di identificare quali sono le percezioni, le attitudini, la partecipazione e l’interesse che i giovani hanno nei confronti del mondo dell’antimafia. Solo attraverso la condivisione del concetto di “legalità” si potrà contribuire alla creazione di una società forte, che possa resistere e piegare le organizzazioni criminali. E’ proprio in tal senso che questo progetto potrà lasciare il segno, non con l’utopia di migliorare il mondo ma con l’ambizione di ri-costruire un certo livello di verità nel nostro Paese!

Qual è stato il tuo momento di maggior difficoltà?

In tutta sincerità non mi sono,ancora, trovato in un momento di difficoltà. Devo dire che la collaborazione con Sandro è stata piacevole e stimolante. Avevo già avuto modo di elaborare questionari, in diversi ambiti, ma senza mai aver utilizzato un survey on-line. Più che una difficoltà è stato un semplice apprendere qualcosa di nuovo. Ah, la sfida vera è quella di raggiungere le 1000 risposte!

Qual è stato invece il tuo maggior successo?

Il successo… sicuramente la proposta fatta da Sandro prima dell’estate è stata entusiasmante! Per scaramanzia, visto che il progetto è in evoluzione non aggiungo altro!!

Perché sei al HUB e cosa ti sta dando essere parte di questa rete?

Mi sono trovato all’HUB un po’ per caso. Principalmente grazie a Francesca Calò e al progetto “dai un senso al tuo profitto” promosso dalla Bocconi. Come detto il periodo di stage si è concluso, ma continuo ad essere membro del HUB con entusiasmo. Credo che oltre l’ambiente piacevole e le diverse persone interessanti, ciò che mi affascina maggiormente è proprio la sfida che l’HUB rappresenta. Sono un fautore delle imprese sociali, con tutte le correzioni necessarie alla normativa attuale, e credo che l’HUB possa essere il motore di questo cambiamento, di una vera innovazione sociale. Far parte di questa community non mi fa sentire solo nella costruzione di un modo di vivere diverso da quello sin ora adoperato!

Con l’occasione invito tutti gli Hubber a partecipare al workshop del 22 e 23 novembre che si terrà nella sede di via Paolo Sarpi 8, e alla mostra finale, nel week end del 24 e 25 novembre, presso il CAM Garibaldi – Falcone Borsellino.

Impact Hub Global

Impact Hub Global

We believe a better world evolves through the combined accomplishments of creative, committed, and compassionate individuals focused on a common purpose.